PAIR 2021: pubblicata la nuova Ordinanza con i divieti di circolazione

I provvedimenti viabilistici con limitazioni riguardano il periodo 11 gennaio - 31 marzo 2021. Rinviato lo stop dei diesel Euro4
PAIR 2021: pubblicata la nuova Ordinanza con i divieti di circolazione

Ritornano dall'11 gennaio le misure per la tutela e il risanamento della qualità dell’aria. Le limitazioni alla circolazione per constastare lo smog e che prevedono anche il blocco totale. Tuttavia, con la nuova Ordinanza regionale dell' 8 gennaio è stato rinviato lo stop dei diesel Euro4 , tale disposizione è stata recepita anche dal Comune di Ozzano dell'Emilia (Ordinanza n. 5 dell'11.01.2021 in allegato) che dispone il differimento delle sole disposizioni relative alle limitazioni strutturali alla circolazione dei veicoli diesel euro 4 e quelle emergenziali per i veicoli diesel euro 5 ivi contenute che diverranno efficaci solo al termine dello stato di emergenza sanitaria.

Ecco le altre misure approvate:

  • previsto il raddoppio delle domeniche ecologiche, fino a quattro al mese, a partire dal 24 gennaio (ad esclusione della domenica di Pasqua e del 26 dicembre), nei Comuni aderenti al Pair2020, domeniche in cui scatterà anche il blocco per i veicoli diesel Euro 4.
  • per favorire le politiche di mobilità dei cittadini, la Regione stanzierà 250mila euro destinati ai Comuni capoluogo per l’adozione, nelle domeniche ecologiche, del biglietto unico giornaliero del trasporto pubblico locale fino ad aprile.  Altri fondi saranno invece utilizzati per la mobilità sostenibile con misure a sostegno dei percorsi casa lavoro (bike to work, bike sharing, car sharing), delle piste ciclabili (piste emergenziali, ricuciture urbane, collegamenti interni ed esterni per poli lavorativi), delle strade scolastichepercorsi sicuri casa-scuola, per l’acquisto di bici e la sostituzione dei mezzi più inquinanti della pubblica amministrazione.
  • dall’11 gennaio, inoltre, entreranno a far parte delle misure di blocco strutturali anche i veicoli euro 2 Benzina e Gpl e CH4 Euro 1.
  • cambia il meccanismo che attiva le misure emergenziali. Si baserà sulla previsione di superamento dei valori giornalieri di PM10 per tre giorni a decorrere da quelli di controllo – che aumentano da due a tre, il lunedì, il mercoledì e il venerdì - e fino al giorno di controllo successivo.
  • RISCALDAMENTO - Per ridurre gli inquinanti dovuti agli impianti di riscaldamento, la Regione varerà un bando per incentivare la sostituzione delle stufe - maggiore agente inquinante -, definendo una misura integrativa rispetto al bonus 110.
  • AGRICOLTURA - Altro capitolo importante della manovra messa a punto dalla Regione. In primo luogo, in caso di attivazione delle misure emergenziali, sarà vietato dall’11 gennaio lo spandimento dei liquami zootecnici, misura che sarà estesa su tutto il territorio regionale con l’attivazione su base provinciale. Sono escluse le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo. Inoltre, sarà vietato anche l’abbruciamento dei residui vegetali nel periodo dal 1^ ottobre al 30 aprile, con eccezione dei trattamenti fitosanitari. In tutti i casi saranno potenziati i controlli per verificare il rispetto dei divieti.
  • da ottobre 2022, diventerà obbligatoria la copertura delle vasche di stoccaggio degli effluenti zootecnici, misura che sarà affiancata da risorse e incentivi attraverso appositi fondi anche del Programma di sviluppo rurale.

Il complesso dei provvedimenti messi in campo dal Comune di Bologna contro l'inquinamento atmosferico rientrano nell’ambito del PAIR “Piano Area Integrato Regionale 2020”.

Per conoscere maggiori dettagli consultare il sito della Città Metropolitana -PAIR

Possono sempre circolare:

  • gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) se omologate a quatto o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2/3 posti
  • i veicoli elettrici o ibridi dotati di motore elettrico
  • i veicoli a metano o GPL
  • i veicoli a servizio del trasporto pubblico
  • tutti i veicoli di emergenza e soccorso e quelli indicati nell’ordinanza.

Per le domeniche ecologiche a Bologna il biglietto urbano del bus ha valenza giornaliera. Il normale titolo di viaggio ha validità giornaliera: quindi con una sola convalida del biglietto urbano a tempo o del citypass, effettuata a qualsiasi ora, o con un biglietto acquistato all’emettitrice automatica a bordo o tramite l’app Roger, si può viaggiare sui mezzi Tper nell’area urbana di Bologna per tutta la giornata, fino al termine del servizio. La misura è riproposta dal Comune di Bologna, grazie al finanziamento europeo del progetto Life Prepair e ricorrendo a propri fondi, di concerto con SRM e Tper.

Il riscaldamento domestico
Anche il Comune di Ozzano, per ridurre l’inquinamento atmosferico e le concentrazioni di PM 10 nell’aria, mette in campo anche dei provvedimenti sull’utilizzo di generatori di calore alimentati a biomasse.
È contenuto nell'ordinanza, dal  1° ottobre 2020, lo stop all’utilizzo di caminetti aperti e delle stufe a legna o pellet per il riscaldamento domestico di classe 1 e 2 stelle negli immobili civili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico. Dal 1° gennaio 2020 è consentito installare solo nuovi impianti di classe 4 stelle o superiore. Nei generatori di calore a pellet deve in ogni caso essere usato pellet certificato.

ARPAE provvede inoltre ad effettuare delle previsioni su base statistica che permettono, in caso di previsioni meteorologiche e di qualità dell'aria favorevoli alla riduzione delle concentrazioni in aria di PM10, di non attivare le misure emergenziali nonostante i 3 giorni di superamento consecutivi.

I valori relativi alla centralina di San Lazzaro di Savena offrono un quadro che rispecchia i valori del Capoluogo di Ozzano dell'Emilia. 

Per quanto riguarda il riscaldamento domestico, dopo 3 giorni consecutivi di superamento delle PM10 si attivano le seguenti misure: negli immobili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento è vietato l'uso anche degli impianti a biomassa "3 stelle"; la temperatura dei luoghi riscaldati va abbassata a 19° ed è vietato bruciare all'aperto rami o sterpaglie. Queste misure nascono dai fattori di emissione forniti da ARPAE sulle biomasse legnose: un caminetto aperto emette polveri come 4.000 caldaie a gas.

Anche quest'anno è disponibile l'app "Che Aria è” attraverso cui tutti i cittadini potranno avere un’informazione semplice e costante sullo stato della qualità dell’aria in città, potranno ricevere suggerimenti e consigli sui comportamenti corretti che riducano l’impatto dell’inquinamento atmosferico e i rischi per la salute. Si può accedere al servizio visitando il sito www.fondazioneinnovazioneurbana.it/progetto/laboratorioaria oppure scaricando l’applicazione gratuita “Che Aria è” su Play Store (per Android) o su App Store (per iOS).

Per garantire una corretta informazione ai cittadini, la Città metropolitana ha un sito web dedicato contenente la mappa delle limitazioni e le informazioni per tutti i Comuni e un servizio gratuito di alert sms (o mail) che avverte quando sono le domeniche ecologiche e quando scattano le misure emergenziali.

 

Scarica i materiali informativi per la stagione PAIR 2020-2021

leggi anche come Riscaldare casa in sicurezza inquinando meno

 

In allegato:​

  • Ordinanza PAIR 2021 Comune di Ozzano dell'Emilia
  • Ordinanza PAIR 2021 Comune di Bologna
  • mappa itinerari consentiti durante il blocco della circolazione
  • tabella di verifica di circolazione del proprio veicolo

Data dell'articolo: 

31 Dicembre 2020