OZZANO: ARTinCIRCO festival premiato dal Ministero della Cultura

"Siamo felici di aver compreso, per primi, il valore del circo contemporaneo e la sua attrattività verso il pubblico di ogni età", dice il Sindaco Luca Lelli
ARTINCIRCO FESTIVAL 2021
“Sono felicissimo e orgoglioso per questo importante premio che il Ministero della Cultura ha riconosciuto all'Associazione ARTinCIRCO” afferma il Sindaco di Ozzano Luca Lelli. “Sono anni che questa Associazione opera sul nostro territorio con spettacoli, eventi ed anche corsi per bambini e ragazzi sull'arte circense. Quando i direttori artistici Nando e Maila proposero all'Amministrazione comunale di svolgere, sul territorio, un vero e proprio Festival del circo su piu' giorni e invitando artisti circensi provenienti da tutt'Italia e alcuni anche dall'estero, abbiamo subito risposto positivamente comprendendo l'alto valore artistico di questo "esperimento". Ozzano ha quindi tenuto a battesimo il Festival, la cui prima edizione si e' tenuta nel 2018 ed e' stata ripetuta, con tutte le prescrizioni del caso, anche in periodo COVID.  Il festival ha lasciato subito il segno nei nostri cittadini che hanno partecipato entusiasti sin dalla prima edizione. So che da quest’anno Artincirco è approdato anche in altri territori. Spero, ma ne sono convinto, conclude Lelli, che questa esperienza avrà successo e che Artincirco andrà lontano portandosi comunque Ozzano nel cuore".  
 
Quest'anno ARTinCIRCO FESTIVAL è stato tra i cinque festival di circo contemporaneo selezionati e premiati dal Ministero della Cultura  in tutta Italia, un traguardo importante che permette alla manifestazione di sognare più in grande e conferisce al Festival solidità per le edizioni future, tenuto conto che la voglia e l'impegno di ARTinCIRCO é tale da farli essere il primo festival di circo contemporaneo in Italia a ripartire dal vivo dopo l'interruzione degli spettacoli per la pandemia.
 
       “Il Festival e' stata una scommessa vinta, affermano convinti i direttori artistici Nando e Maila. Ha un’anima che si è costruita nel tempo, edizione dopo edizione, grazie all’aiuto di tanti amici e appassionati, quelli che noi chiamiamo "lo staff dei volontari”.Da Ozzano dell'Emilia, dove siamo partiti e che noi consideriamo la "nostra casa", la scommessa per il futuro è quella di valorizzare la provincia coinvolgendo altri Comuni con appuntamenti culturali di qualità per tutti. Quest’anno abbiamo iniziato con Minerbio e Castel San Pietro dove il Festival  ha riscosso molto successo. Un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno creduto in noi e nel nostro progetto di Festival, a partire, in testa, dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Ozzano dell'Emilia per finire con tutti i partners e sponsor che ci hanno supportato. Diamo appuntamento a tutti per la quinta edizione del Festival a maggio 2022". 
 

Data dell'articolo: 

15 Settembre 2021