Il Comune

Vivere la città

Guida ai servizi

Cittadini

Imprese

Agenda appuntamenti

Accade in...


Siete qui:


denuncia di cancellazione tassa rifiuti e sgravio/discarico

Definizione

Denuncia di cancellazione ai fini della tassa smaltimento rifiuti (TARSU) e provvedimento di sgravio/discarico

Requisiti

Si intende per cessazione la formale denuncia di disdetta dall'occupazione o detenzione di locali ed aree (da presentare, ad esempio, a seguito di emigrazione, trasferimento presso un nucleo familiare già contribuente, ecc.)

La cessazione, nel corso dell'anno, dell'occupazione dei locali ed aree dà diritto all'abbuono della tassa smaltimento rifiuti a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia di cancellazione, debitamente accertata.

Si producono gli stessi effetti nel caso di denuncia di variazione che comporti un minor ammontare della tassa.

La cessazione o la riduzione della tassa viene applicata dal bimestre solare successivo alla presentazione della denuncia; si suggerisce quindi di presentarla immediatamente o al massimo entro l'ultimo giorno giorno del bimestre solare in cui si sono verificate le condizioni.

Sgravio o rimborso

Il modello di denuncia per la cancellazione ai fini della tassa rifiuti predisposto dall'Ufficio Fiscalità comprende, oltre alla richiesta di cancellazione dal ruolo, anche la richiesta di sgravio/discarico o rimborso ( da compilare solo se vi sono i presupposti).

Si tratta di una domanda tendente ad ottenere lo sgravio/discarico del tributo (se non ancora pagato) o il rimborso (se già pagato), per l'intera annualità o limitatamente ad alcuni bimestri, al verificarsi di una delle seguenti circostanze:

denuncia di cessazione in corso d'anno

dal bimestre solare successivo alla presentazione della denuncia

mancata denuncia nell'anno di cessazione

per le annualità successive se il contribuente dimostra di non aver continuato l'occupazione

duplicazione di tributo

a partire dal momento in cui la tassa è stata assolta da altro soggetto per il medesimo immobile, nel limite delle annualità non ancora prescritte

denuncia di variazione che comporti un minor ammontare della tassa

dal bimestre solare successivo alla presentazione della domanda per la parte di tassa non dovuta.

In conseguenza della denuncia di cancellazione e dell'accertamento del diritto allo sgravio/discarico o rimborso - anche parziale - del contribuente, l'Ufficio Fiscalità emette uno specifico provvedimento di discarico/sgravio, diretto all'Agente della riscossione (Equitalia Polis S.p.A.), a Equitalia Servizi S.p.A. (che elabora gli avvisi e cartelle di pagamento) e al contribuente.

Il provvedimento di discarico/sgravio contiene l'individuazione del ruolo, partita, annualità, codice e ammontare originario del tributo, oltre all'importo del tributo discaricato.

Modalità di presentazione

I contribuenti devono presentare la denuncia di cancellazione ai fini della tassa rifiuti, utilizzando l'apposito modello predisposto dall'Ufficio Fiscalità con le seguenti modalità:

  • consegna a Ufficio relazioni con il pubblico, piano terra: lunedì ore 8.00 - 18.30; dal martedì al venerdì ore 8.00-13.00; sabato 8.00 -12.00
  • consegna a Ufficio Fiscalità, piano 2°: lunedì ore 15.30 -18.30; martedì e giovedì ore 8.30-12.30; sabato ore 8.30-12.00.
  • spedizione a mezzo servizio postale, o a mezzo fax (051/79.79.51; 79.13.54), allegando al modulo di denuncia la fotocopia di un documento di riconoscimento.

Nel caso di spedizione, la denuncia si considera presentata nel giorno in cui la stessa sia stata consegnata all'ufficio postale e risultante dal relativo timbro.

Qualora, in conseguenza della denuncia di cancellazione, l'Ufficio Fiscalità accerti il diritto allo sgravio/discarico o rimborso, anche parziale, del contribuente, emette il provvedimento relativo.

Nel caso in cui il contribuente dovesse ancora provvedere al pagamento - anche parziale - dell'avviso di pagamento o della cartella inerente allo sgravio/discarico ottenuti, può provvedervi:

recandosi presso uno sportello dell'Agente della riscossione,

 

  • Bologna, Via Tiarini n. 37
  • Casalecchio di Reno, Via del Lavoro n. 47

oppure

utilizzando il bollettino di conto corrente postale n° 20299335 - modello F35 - intestato a: "Agente della riscossione per la provincia di Bologna", indicando il Codice Fiscale del contribuente e numero dell'avviso o della cartella di pagamento.

Specifiche sulla documentazione

Nel caso di cessazione tardiva il contribuente dovrà dimostrare di non aver continuato l'occupazione o la detenzione dei locali ed aree presentando la documentazione attestante la cessazione delle utenze (luce, acqua o gas) e la consegna dei locali al proprietario (nel caso di locazione).

Nel caso di trasferimento, qualora il contribuente non più residente o domiciliato tenga comunque a sua disposizione - ad esempio per uso saltuario - i locali già occupati, è tenuto a presentare denuncia di variazione ai fini della tassa rifiuti.

Documentazione obbligatoria

Modello di denuncia di cessazione TARSU

Icona file Acrobat MOD_TARSU_CANCELLAZIONE_2008.pdf (124,78 kB)

Informazioni dell'ufficio

Servizio Fiscalità

lunedì: 15.30-18.00;
martedì: 8.30-12.30;
mercoledì: chiuso;
giovedì 8.30-12.30;
venerdì: chiuso;
sabato: 8.30-12.00.

Orari per i mesi di Luglio e Agosto: lunedì, martedì, giovedì  ore 8.00 - 13.30

Responsabile: Marisa Antico 

Indirizzo:
Via della Repubblica 10
CAP:
40064
Città
Ozzano dell'Emilia (BO)
Telefono:
051791334
E-mail:
tributiSPAMFILTER@comune.ozzano.bo.it
PEC:
comune.ozzanoSPAMFILTER@cert.provincia.bo.it
Link:
Descrizione delle attività svolte
Altre specifiche o informazioni

La tassa non viene applicata automaticamente sulla base dell'espletamento delle pratiche anagrafiche o di altra natura concernenti i locali interessati e svolte presso altri uffici comunali. Quindi le denunce anagrafiche rese agli effetti della residenza o del domicilio, così come le denunce di inizio attività e quelle concernente i locali interessati, presentate ad altri uffici comunali, non sono sostitutive della denuncia ai fini dell'applicazione o della cessazione della tassa.

Non si procede allo sgravio/discarico o rimborso di somme complessivamente di importo fino a Euro 12,00, così come il versamento del tributo non è dovuto qualora l'intero ammontare non superi l'importo di Euro 12,00.

Per informazioni relative alle modalità di pagamento o a quanto del tributo è gia stato pagato e/o eventuali pendenze, ecc., rivolgersi all'Agente della riscossione per la provincia di Bologna, Equitalia Polis S.p.A., Via Svampa, 11 - 40129 Bologna - tel.051/6138811- fax 051/6138820.

Altri procedimenti correlati



Normativa di riferimento

Regolamento per l'applicazione della Tassa Rifiuti Solidi Urbani (TARSU)

Icona file Acrobat 2_REG_TO_MODIFICATO_TARSU_03.pdf (270,13 kB)

D.Lgs. 15.11.1993, n. 507

Icona file Acrobat DLGS_15_11_1993_N_507_agg_2008.pdf (104,91 kB)

Vedere anche

Cambiare casa 

Le cose da fare quando si cambia casa e i suggerimenti dal comune.