Il Comune

Vivere la città

Guida ai servizi

Cittadini

Imprese

Agenda appuntamenti

Accade in...


Siete qui:


IUC anno 2017 - IMU, TASI,TARI - Calcolo IUC e ravvedimento operoso on line - Scadenze di versamento

TARI - Scadenza prima rata: 16 luglio 2017 (avvisi di pagamento in corso di recapito)

-----

Scadenze di versamento IUC 2017:

TASI e IMU: 16 giugno e 16 dicembre 2017 (*)

TARI: 16 luglio, 16 settembre e 16 novembre 2017 (*)

(*) il pagamento di imposte e tasse il cui termine cada di sabato o di giorno festivo è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.

----

IMU e TASI anno 2017 -  Ravvedimento operoso dal 17.6.2017 per omesso o parziale o tardivo versamento della rata di acconto 2017.   

-------

IUC - Imposta Unica Comunale (IMU-TASI-TARI)

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l’Imposta unica comunale (IUC), istituita dalla Legge 27.12.2013, n. 147 e successive modificazioni e integrazioni, basata su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore, l’altro collegato all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali.

A seguito delle modifiche introdotte dalla Legge 28.12.2015, n. 208, dall’1 gennaio 2016  la IUC è composta da:

- IMU (Imposta municipale propria) – componente patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, ad eccezione degli immobili di lusso;

- TASI (Tributo sui servizi indivisibili) – componente servizi, a carico sia del possessore sia dell’utilizzatore degli immobili, ad eccezione dei terreni agricoli e delle abitazioni principali, diretta alla copertura di servizi indivisibili;

- TARI (Tassa sui rifiuti) – componente servizi, destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.

--

Aliquote e detrazioni, tariffe e riduzioni dei tributi comunali per l'anno 2017

(invariate rispetto all’anno 2016)

Di seguito si riportano le tabelle riepilogative di aliquote, detrazioni, tariffe allegate alle deliberazioni IMU, TASI e TARI per l'anno 2017. Nella sezione Guida ai servizi/Tasse e Tributi -  http://www.comune.ozzano.bo.it/internet/Guida-ai-servizi/Tasse-e-Tributi  sono pubblicati i testi delle deliberazioni consiliari n° 13 (IMU), n° 12 (TASI) dell'1.3.2017 e n° 24 (TARI) del 29.3.2017 ed i relativi allegati (inclusi i regolamenti modificati), i codici tributo per il versamento tramite modello F24 e i modelli di autodichiarazione per l'applicazione di agevolazioni tributarie.

Aliquote e detrazioni IMU anno 2017

Icona file Acrobat All_Aliquote_detraz_IMU_2017_CC_01032017_n_13.pdf (32,51 kB)

Aliquote TASI anno 2017 (fabbricati rurali strumentali, fabbricati "merce")

Icona file Acrobat All_B_Servizi_Indivisibili_TASI_aliquote_2017_CC_01032017.pdf (19,98 kB)

Tariffe TARI anno 2017

Icona file Acrobat All_B_CATEG_TARIFFE_TARI_2017_CC_29032017_n_24.pdf (151,96 kB)

 

----

IMU e TASI ANNO 2017

Note alle tabelle aliquote e modifiche da Legge 28.12.2015, n. 208

L'IMU e la TASI sono tributi in autoliquidazione da parte dei contribuenti, tenuti a versare l'acconto entro il 16 giugno 2017 sulla base delle aliquote e detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente, con conguaglio sulla rata di saldo (16 dicembre 2017) dell'imposta dovuta per l'intero anno, sulla base delle aliquote e detrazioni stabilite per l'anno 2017.

Non verranno inviati al domicilio dei contribuenti i modelli di pagamento precompilati TASI e IMU.

Per l’applicazione, ai fini IMU, delle aliquote ridotte è necessario presentare, entro il 16 dicembre 2017, la dichiarazione compilata utilizzando il modello seguente, che ha validità dall’anno di imposta nel corso del quale viene presentata e per gli anni successivi se non intervengono modificazioni. In caso contrario deve essere presentata una nuova autocertificazione che attesti l’avvenuta variazione. Restano valide le autocertificazioni per l’applicazione di aliquote agevolate già presentate ai fini IMU e ICI relativamente agli immobili per i quali non sono cambiate le condizioni soggettive ed oggettive e le destinazioni di uso  (es.,  unità ad uso abitativo locate con contratto a canone libero).

Modello dichiarazione applicazione aliquote IMU ridotte anno 2017

Icona file Acrobat MOD_ALIQUOTE_IMU_RIDOTTE_2017.pdf (47,72 kB)

  

  

Principali modifiche IMU e TASI dal 2016 (Legge 28.12.2015, n. 208)

 

TASI  dall’1 gennaio 2016

Il Comune di Ozzano dell'Emilia applica la TASI esclusivamente alle seguenti categorie di immobili: fabbricati rurali strumentali, per i quali non è dovuta l'IMU;  fabbricati "merce", esenti dall'IMU.

La TASI non è dovuta per tutte le categorie di immobili diverse da quelle sopra indicate e che continuano ad essere soggette ad IMU, tra le quali, ad esempio: i fabbricati locati, i fabbricati concessi in uso gratuito, i fabbricati tenuti a disposizione, le aree edificabili.

Sono escluse dalla TASI le abitazioni principali e relative pertinenze, come definite dall'art.13, comma 2, del D.L. n.201/2011, convertito dalla Legge n.214/2011 e successive modificazioni, ai sensi del quale, per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad  uso abitativo.

 

IMU dall’1 gennaio 2016

IMU abitazioni concesse in comodato gratuito

è ridotta del 50% la base imponibile IMU per le unità immobiliari (e relative pertinenze ammesse), fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado (genitori/figli, figli/genitori) che le utilizzano come abitazione principale, a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato; il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all'immobile concesso in comodato possieda nello stesso comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9

NB:  per beneficiare della sopra indicata riduzione del 50% della base imponibile IMU, in alternativa alla presentazione della dichiarazione sulla base del modello ministeriale, il comodante può attestare il possesso dei requisiti previsti, entro il 16 dicembre 2017, anche presentando la dichiarazione compilata utilizzando il modello seguente, che ha validità dall’anno di imposta nel corso del quale viene presentata e per gli anni successivi se non intervengono modificazioni. In caso contrario deve essere presentata una nuova autocertificazione che attesti l’avvenuta variazione

Modello dichiarazione applicazione aliquote IMU ridotte anno 2017

Icona file Acrobat MOD_ALIQUOTE_IMU_RIDOTTE_2017.pdf (47,72 kB)

  

IMU abitazioni locate a canone concordato

è ridotta al 75% l’IMU dovuta per gli immobili (e relative pertinenze ammesse) locati a canone concordato di cui alla Legge 9.12.1998, n. 431, determinata applicando l’aliquota stabilita dal Comune;

NB:  per beneficiare della sopra indicata riduzione al 75% dell'IMU, in alternativa alla presentazione della dichiarazione sulla base del modello ministeriale, il locatore può attestare il possesso dei requisiti previsti, entro il 16 dicembre 2017, anche presentando la dichiarazione compilata utilizzando il modello seguente, che ha validità dall’anno di imposta nel corso del quale viene presentata e per gli anni successivi se non intervengono modificazioni. In caso contrario deve essere presentata una nuova autocertificazione che attesti l’avvenuta variazione 

Modello dichiarazione applicazione aliquote IMU ridotte anno 2017

Icona file Acrobat MOD_ALIQUOTE_IMU_RIDOTTE_2017.pdf (47,72 kB)

  

IMU terreni agricoli e IMU e terreni agricoli montani

esenzione IMU per i terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione;

l'esenzione dall'IMU prevista dalla lett. h) del comma 1 dell'art. 7 del D.Lgs. 30.12.1992, n. 504, si applica sulla base dei criteri individuati dalla circolare del Ministero delle Finanze n. 9 del 14.6.1993.  

Nel Comune di Ozzano dell’Emilia, parzialmente montano, è quindi ripristinata l’esenzione, già prevista per ICI e IMU fino al 2013, per i terreni agricoli di cui all'art.7, lett. h), del D.Lgs. n.504/1992, delimitati ai sensi dell’art.15 della Legge n. 984/1977 e circolare Ministero delle Finanze n. 9/1993, elencati nella tabella seguente:

Tabella terreni agricoli esenti IMU dall'1.1.2016

Icona file Acrobat Tabella_terreni_agricoli_esenti_IMU_da_01012016.pdf (18,34 kB)

I contribuenti che non rientrano nei parametri per l’esenzione dal 2016 stabiliti dalla Legge n. 208/2015, sono tenuti a versare l’acconto IMU, con applicazione dell'aliquota ordinaria 1,06 per cento;

 

IMU fabbricati a destinazione speciale “imbullonati”

revisione del criterio di determinazione della rendita catastale degli immobili a destinazione speciale e particolare, già censiti nelle categorie catastali dei gruppi D ed E, escludendo dalla stima diretta  macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo e con decorrenza dall’1.1.2016 della rendita rideterminata mediante la procedura DOCFA per gli atti di aggiornamento presentati entro il 15.6.2016; per gli atti presentati oltre tale termine, le nuove rendite decorreranno dal 1° gennaio dell’anno successivo la messa in atti.

--

CALCOLO IUC 2017 ON LINE (Calcolo IMU 2017 - Calcolo TASI 2017) - CALCOLO RAVVEDIMENTO OPEROSO

Collegandosi al link seguente, è possibile effettuare, ad accesso libero, il calcolo dell'IMU e della TASI, la stampa dei modelli F24 precompilati per il versamento di IMU e TASI 2017, la compilazione e stampa della denuncia IMU.

Nel caso di pagamenti eseguiti oltre i termini di scadenza, il programma consente di avvalersi del ravvedimento operoso per regolarizzare spontaneamente mancati o insufficienti versamenti TASI e IMU ed applica automaticamente le tipologie di ravvedimento di seguito descritte.

bunner Calcolo IUC 2017

----------

Valori di riferimento aree edificabili ai fini IMU

Valori di riferimento aree edificabili PSC-POC-RUE

VALORI MEDI DI MERCATO DELLE AREE EDIFICABILI DA STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE URBANISTICA VIGENTI (P.S.C., P.O.C., R.U.E.(deliberazione della Giunta Comunale n. 112 del 28.11.2012)

GC_28112012_n_112_Valori_aree_edificabili_PSC_POC_RUE

Icona file Acrobat GC_28112012_n_112_Valori_aree_edificabili_PSC_POC_RUE.pdf (1,50 MB)

vedere anche le deliberazioni della Giunta Comunale n. 14 del 13.2.2017 (punto 3. del dispositivo), n. 20 del 20.3.2016 (punto 3. del dispositivo) e n. 56 del 29.6.2015 (punti da 3. a 6. del dispositivo)

Deliberazione Giunta Comunale approvazione tariffe di tributi comunali 2017

Icona file Acrobat GC_13022017_n_14_Tariffe_trib_2017_copia_conforme.pdf (233,06 kB)

Deliberazione Giunta Comunale approvazione tariffe di tributi comunali 2016

Icona file Acrobat GC_30032016_n_20_Tariffe_trib_ICP_DPA_TOSAP_2016_copia_conforme.pdf (225,96 kB)

Deliberazione Giunta Comunale approvazione tariffe di tributi comunali 2015

Icona file Acrobat GC_29062015_n_56_Tariffe_trib_comli_2015_ICP_DPA_Tosap_copia_conf.pdf (232,62 kB)

-----

TARI ANNO 2017

Gli avvisi di pagamento della Tassa sui rifiuti (TARI) sono inviati al domicilio dei contribuenti, insieme ai modelli di pagamento precompilati. Il versamento può essere effettuato in tre rate di uguale importo, entro le scadenze sotto indicate.

RATE E SCADENZE PER L'ANNO 2017

Il versamento della TARI, comprensiva di addizionale provinciale 5%, può essere effettuato in tre rate, con scadenza:

- prima rata:     16 luglio 2017 (*)

- seconda rata: 16 settembre 2017 (*)

- terza rata:       16 novembre 2017

utilizzando ESCLUSIVAMENTE i modelli F24 precompilati allegati all'avviso, presso tutti gli uffici di Poste Italiane SpA o presso gli sportelli bancari, senza addebito di commissioni.

Codice catastale di Ozzano dell'Emilia: G205;                    Codice tributo: 3944 - TARI (e addizionale provinciale 5%).

L'eventuale versamento del tributo in unica soluzione deve essere eseguito entro la scadenza della prima rata (16 luglio 2017), ESCLUSIVAMENTE presentando allo sportello bancario o postale, contemporaneamente, i tre modelli F24 precompilati allegati all'avviso di pagamento.

Per evitare disguidi nella rendicontazione dei versamenti, si invita a NON compilare modelli F24 con importi cumulativi di due o tre rate.

In caso di versamento tramite home banking, si invita a compilare sempre l'identificativo operazione indicato su ogni singolo modello F24.

Il tributo è calcolato in base alle norme, alle tariffe ed eventuali riduzioni spettanti in materia di TARI per l’anno 2017.

Segue l'elenco delle riduzioni TARI in vigore dall'1 gennaio 2017:

CATEGORIA

PERC.

CATEGORIA

EURO

riduzione agricoltore

30,00%

riduzione stazione ecologica utenza domestica alta

39,00

riduzione compostaggio domestico

15,00%

riduzione stazione ecologica utenza domestica media

26,00

riduzione sociale ISEE < € 8.107,50

50,00%

riduzione stazione ecologica utenza domestica bassa

13,00

riduzione uso saltuario

30,00%

riduzione stazione ecologica utenza non domestica alta

60,00

riduzione zona non servita oltre 300 metri

60,00%

riduzione stazione ecologica utenza non domestica media

40,00

riduzione AIRE residenti e pensionati estero

66,67%

riduzione stazione ecologica utenza non domestica bassa

20,00

riduzione ONLUS e Associazioni di Promozione Sociale

50,00%

   

riduzione aziende riciclo

fino al 10,00%

   

riduzione aziende donazione beni alimentari

fino al 10,00%

   

riduzione aziende agricole compostaggio

10,00%

   
       
     

Di seguito, le graduatorie delle utenze domestiche e delle utenze non domestiche che hanno conferito rifiuti differenziati presso il Centro di Raccolta (stazione ecologica) nel corso dell'anno 2016 e delle relative riduzioni TARI applicate nell'anno 2017, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. 64 del 5.6.2017:

Graduatoria utenze domestiche Centro di Raccolta anno 2016 - Riduzioni TARI anno 2017

Icona file Acrobat Graduatoria_domestiche_2016_pubblicata.pdf (90,54 kB)

Graduatoria utenze non domestiche Centro di Raccolta anno 2016 - Riduzioni TARI anno 2017

Icona file Acrobat Graduatoria_non_domestiche_2016_pubblicata.pdf (7,92 kB)

Deliberazione GC n. 64 del 5.6.2017 - criteri agevolazioni SEA 2016 per 2017

Icona file Acrobat GC_050602017_n_64_Agev_Sea_Criteri_2016_x_2017.pdf (210,30 kB)

-----

Riepilogo scadenze e modalità di versamento

IMU - versamento in autoliquidazione da parte del contribuente, scadenze: 16 giugno e 16 dicembre 2017 (*); modello F24

TASI - versamento in autoliquidazione da parte del contribuente, scadenze: 16 giugno e 16 dicembre 2017 (*); modello F24 

TARI - versamento sulla base dell'avviso di pagamento emesso dal Comune di Ozzano dell'Emilia, scadenze: 16 luglio 2017 (prima rata) (*); 16 settembre 2017 (seconda rata) (*); 16 novembre 2017 (terza rata); modello F24

----

(*) il pagamento di imposte e tasse il cui termine cada di sabato o di giorno festivo è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.

-----

Per informazioni:

- Servizio Unico Entrate, tel. 051 791334; e-mail: entrate@comune.ozzano.bo.it

  apertura al pubblico:  lunedì: ore 15.30-18.00; martedì ore 8.30-12.30; giovedì ore 8.30-12.30; sabato ore  8.30-12.00 (mercoledì e venerdì chiuso).

  Orari dal 1° luglio al 26 agosto 2017: lunedì, martedì, giovedì ore 8.30-13.30  (mercoledì, venerdì e sabato chiuso)

- URP, tel. 051 791333; fax 051 797951; e-mail: urp@comune.ozzano.bo.it 

  apertura al pubblico: lunedì ore 12.00-18.00; da martedì a venerdì ore 8.30-13.00; sabato ore 8.30-12.00.

  Orari dal 1° luglio al 26 agosto 2017: da lunedì a venerdì ore 8.30-13.00; sabato ore 8.30-12.00.

--

Apertura straordinaria al pubblico del Servizio Unico Entrate dal 12 al 16 giugno 2017

tutti i giorni nei seguenti orari: lunedì 15.30-18.00; da martedì a venerdì 8.30-12.30; sabato 8.30-12.00

---

(Pagina in corso di aggiornamento)