Danni da fauna selvatica: il bando a burocrazia zero

A disposizione 200mila euro di fondi regionali, in aggiunta agli 1,5 milioni del Psr 2014-2020

Possono accedere ai contributi gli agricoltori sia individualmente sia in forma associata, se in possesso dei requisiti di rito (iscrizione alla Camera di commercio e all’Anagrafe regionale delle aziende agricole,  partita Iva, ecc.).

È escluso dagli aiuti chi ha già presentato domanda sul primo bando e sono privi di copertura anche gli interventi di difesa di campi coltivati e allevamenti situati all’interno di un Ambito territoriale di caccia (Atc), per danni riferibili a specie cacciabili.

Le domande vanno presentate entro il 25 ottobre.

Il bando, i documenti utili, le domande e risposte sono pubblicati sul sito della Regione Emilia Romagna.