PUG: avvio Questionario on line

Partecipa al Questionario on line. Scadenza lunedì 12 dicembre 2022
Questionario on line sul PUG: partecipa anche tu (fino al 12 dicembre 2022)

Dopo la presentazione ufficiale del PUG, avvenuta sul canale Youtube il 3 novembre (per rivedere l'incontro accedere al link sotto riportato), si passa ora alla somministrazioen del Questionario on line per un coinvolgimento diretto della cittadinanza.

Il questionario interattivo online, che rappresenta una delle tappe del percorso di ascolto del Piano Urbanistico Generale di Ozzano dell'Emilia e del processo di coinvolgimento dei cittadini rispetto ai temi della qualita della vita, è lo strumento adottato dall'Amministrazione per identificare il benessere delle persone, i bisogni delle frazioni, dalla riqualificazione degli spazi pubblici alle grandi sfide urbane, ambientali, sociali ed economiche.
Ha l’obiettivo di comprendere come i cittadini valutano il territorio in cui abitano, dal punto di vista dei servizi di prossimita e gli spazi pubblici e della qualita dell’abitare, ma anche come considerano i temi dell’ambiente, del paesaggio e dell’agricoltura, gli impatti del clima che cambia e la mobilita.
Si tratta di una indagine rivolta a tutti i cittadini per consentire al Comune di Ozzano dell'Emilia di orientare le politiche di pianificazione territoriale e urbanistica e di fornire indirizzi per costruire al meglio i progetti che scaturiranno dal Laboratorio Partecipato tenendo conto dei bisogni di chi ci abita.

Qui il link per partecipare al questionario on line sul PUG entro lunedì 12 dicembre 2022

Si allega copia del Questionario in formato cartaceo (pdf)

 

COS'E' IL PUG?

Il PUG è un nuovo strumento di pianificazione previsto dalla Legge Regionale 21 dicembre 2017 n. 24.

La nuova Legge urbanistica costituisce una radicale modifica del quadro normativo previgente, (L.R. 20/2000), prevedendo:

•NUOVI STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE

•NUOVE MODALITA’ DI ATTUAZIONE DELLE TRASFORMAZIONI

Obiettivo: rispondere alle mutate esigenze di salvaguardia del territorio, attraverso strumenti più semplici ed elastici a tutti i livelli, dalla pianificazione comunale a quella d’area vasta e regionale. A livello comunale si prevede un solo strumento: il Piano Urbanistico Generale (PUG). Il PUG sostituisce i tre precedenti strumenti: Piano Strutturale Comunale (PSC), Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE) e Piano Operativo Comunale (POC). Il PUG non attribuisce in alcun modo ‘potestà edificatoria’ e ‘potenzialità edificatorie o aspettative giuridicamente tutelate di analogo contenuto’ (carattere già proprio del PSC).

I diritti edificatori vengono attribuiti, all’occorrenza, attraverso gli Accordi Operativi, che rappresentano il solo strumento attuativo che coinvolge i privati, mentre resta possibile la elaborazione di Piani attuativi di iniziativa pubblica. Innovazioni: Viene superato il POC e con esso l’ipotesi di programmazione quinquennale degli interventi; Non è mai necessaria la successiva elaborazione di Piani urbanistici attuativi (PUA): le previsioni degli Accordi sono sempre attuabili direttamente o tramite semplice convenzione. Principi ispiratori della nuova legge urbanistica: Contenimento del suolo – verso il saldo zero al 2050 Incentivazione della riqualificazione dell’esistente. Cambio di paradigma rispetto al modello espansivo che aveva caratterizzato gli anni 90’ e i primi anni 2000, che la LR 20/2000 si proponeva di arginare.

In particolare, il PUG individua il Perimetro del territorio urbanizzato, il quale ricomprende “le aree edificate con continuità, le dotazioni territoriali e i servizi pubblici, escludendo le aree rurali anche intercluse, l’edificato sparso e discontinuo, le aree permeabili interne non dotate di infrastrutture per l’urbanizzazione, le aree di pertinenza delle infrastrutture per la mobilità esterne al TU”. La nuova Legge urbanistica prevede regimi di intervento nettamente differenziati tra le aree interne ed esterne al territorio urbanizzato: • all’esterno vengono privilegiati interventi a favore degli operatori agricoli e di riqualificazione del paesaggio • all’interno vengono favoriti tutti gli interventi di riqualificazione, di sostituzione e, a determinate condizioni, di addensamento urbano (anche prevedendo incentivi urbanistici e differenziando o derogando in casi specifici, alla richiesta di standard urbanistici) All’esterno del Territorio urbanizzato è prevista una quota complessiva massima di consumo del suolo ammissibile pari al 3% del territorio urbanizzato (comunque non ammessi interventi di edilizia residenziale libera ad eccezione della realizzazione di interventi di ERS e per l’attivazione di interventi di riuso e di rigenerazione di parti del territorio urbanizzato).

L'elaborazione del PUG prevede, ai sensi dell'art. 17 della L.R. 24/2017, un percorso partecipativo, ossia, una modalita di confronto e cooperazione tra i cittadini e l’amministrazione che si pone l’obiettivo di ottenere decisioni migliori. Si basa sul principio che i saperi e le opinioni degli abitanti migliorino l’analisi dei problemi, aiutino a individuare soluzioni piu mirate e originali, rendendo piu efficaci e sostenibili le decisioni pubbliche. La partecipazione pubblica è anche un diritto sancito dalla Costituzione e da diversi trattati internazionali, che offre ai cittadini l’opportunita di contribuire alle decisioni che riguardano il loro territorio.
Un percorso partecipativo non è un sondaggio o una consultazione pubblica ma una modalita di indagine qualitativa, che ha l’obiettivo di esplorare tutte le possibili opinioni al fine di comprendere meglio i problemi. In un percorso partecipativo la decisione finale spetta sempre all’amministrazione, ma il dialogo, il confronto dei diversi punti di vista e l’ascolto reciproco favoriscono la costruzione di scelte piu condivise. Le attivita del percorso sono tese ad alimentare l’interesse verso la nuova pianificazione, attraverso la quale rendere piu “sostenibile” il territorio, rispondendo alle esigenze della comunita e generando crescita, innovazione e vivibilita.

Allegato: 

questionario.pdf (1.3 MB - pdf)

Video Yuotube e Vimeo: 

Video registrazione della presentazione PUG -3 novembre 2022