Domanda di concessione di contributo per il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche

Domanda di concessione di contributo per il superamento e l'eliminazione delle barrire architettoniche negli edifici privati (L. 13/1989 e D.G.R. 171/2014)

 

Al Servizio Regionale Politiche Abitative è stata attribuita la competenza sulla Legge 13/89 relativa alla concessione di contributi a fondo perduto per il superamento delle Barriere Architettoniche negli edifici privati.

I Comuni hanno l'obbligo della gestione delle Domande che vengono presentate dagli aventi diritto, ogni anno entro il 28 febbraio. Per la gestione delle domande, il calcolo del contributo e la formazione della graduatoria, la Regione Emilia Romagna ha realizzato un applicativo centralizzato ad interfaccia web che consenta, ai Comuni e alla Regione di gestire le fasi del procedimento amministrativo nel seguente modo:

COMUNI

Inserire i dati principali delle domande

Calcolare il contributo per ogni domanda

Quantificare il fabbisogno comunale in base alla graduatoria

Gestire l'assegnazione del contributo sulla base della graduatoria e delle risorse ricevute (Determinazione di Liquidazione)

 

REGIONE: Determinare il fabbisogno regionale

Ripartire i fondi stanziati ai singoli Comuni

 

La modulistica per la presentazione della Domanda di contributo è disponibile presso il Servizio di Staff del Settore Programmazione e Gestione del Territorio (previo appuntamento) che fornisce anche le spiegazioni necessarie alla compilazione della stessa.

Modalità di presentazione

La Domanda di Contributo, da presentare al Comune, deve contenere i dati relativi al richiedente portatore di invalidità o l'eventuale esercente la potestà sull'invalido se non in grado di provvedere autonomamente (Art. 1704 del Codice Civile) e prevede in allegato la presentazione della seguente documentazione:

a) certificato medico in carta libera

b) certificato AUSL o di altra commissione pubblica (anche in copia autenticata) attestante l'invalidità totale con difficoltà di deambulazione;

c) dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 (esente da bollo) sottoscritta dal richiedente/esercente la potestà, dove viene dichiarato il tipo di barriera da eliminare;

d) copia non autenticata di un documento di identità in corso di validità

e) fotocopia del verbale di assemblea del condominio (da allegare solo nel caso in cui le barriere da eliminare siano presenti in parti comuni del condominio)

f) benestare del proprietario dell'immobile in carta semplice (da allegare solo nel caso di alloggio occupato in qualità di affittuario)

g) certificazione ISEE

Specifiche sulla documentazione

Per approfondimenti consultare la pagina delle Politiche abitative della Regione Emilia Romagna:  http://territorio.regione.emilia-romagna.it/politiche-abitative/fondo-barriere

 

Note: 

Informazioni dell'ufficio Servizi di Staff, ecoinomato e provveditorato

Lunedì dalle ore 15.30 alle ore 18.00, Martedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, Sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.00

Orario estivo nei mesi di LUGLIO e AGOSTO : Lunedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 - Martedì e giovedì dalle ore 10.30 alle ore 13.30

(mercoledì, venerdì e sabato: chiuso) 

Indirizzo: Via della Repubblica, 10

CAP: 40064

Città Ozzano dell'Emilia

Telefono: 051 791343

E-mail: lavoripubblici@comune.ozzano.bo.it 

PEC: comune.ozzano@cert.provincia.bo.it

Responsabile del procedimento: Geom. Maura Tassinari

Telefono: 051 791356

E-mail: urbanistica@comune.ozzano.bo.it

Sostituto in caso di inerzia: Responsabile Settore Gestione del Territorio Francesca Gozzi

E-mail: francesca.gozzi@comune.ozzano.bo.it

Altre specifiche o informazioni

Elenco degli interventi per i quali è ammessa la richiesta di contributo:

a) rampa di accesso

b) servo scala;

d) piattaforma e elevatore

e) ascensore

 f) ampliamento porte d'ingresso

g) Adeguamento percorsi orizzontali condominiali

h) installazione dispositivi di segnalazione per favorire la mobilita' dei non vedenti all'interno degli edifici

i) Installazione meccanismi di apertura e chiusura porte

l) Acquisto di bene mobile non elettrico

l)-adeguamento spazi interni all'alloggio (bagno, cucina, camere ecc)

m)-Adeguamento percorsi orizzontali e verticali interni all'alloggio

n)Altro

Ogni anno i contributi Vengono liquidati in base alla graduatoria che è formulata in ordine di anno di presentazione della domanda e di tipo di invalidità registrata (totale o parziale). I contributi vengono liquidati agli aventi diritto ed anche, in caso di decesso del portatore di invalidità, agli eventuali eredi o al Condominio (attraverso l'Amministratore) nel caso in cui gli interventi siano stati realizzati nelle parti comuni condominiali.

Contribuzione a carico del richiedente: marca da Bollo sulla Richiesta di contributo di € 16,00